Professional story

Sono un designer per formazione e vocazione, curioso esploratore delle cose che mi circondano, mi piace soprattutto lasciarmi sorprendere dalla diversità e dalla complessità delle persone.
Credo fortemente nell’educazione come opportunità per lo sviluppo sociale e la promozione dei diritti e delle potenzialità degli esseri umani. E credo fermamente che l'immaginazione, la creatività e la curiosità abbiano un ruolo chiave nell’educazione delle persone di ogni età.
Lavoro anche come consulente di Design Innovation, per abilitare le imprese e le pubbliche amministrazioni a sviluppare soluzioni innovative partendo dalle persone, dai loro bisogni, desideri ed emozioni.
Mi piace molto prototipare, pensare con le mani, costruire, distruggere e ricominciare.

Oltre a essere un orgoglioso Pacoer, mi occupo di ricerca e innovazione nel campo dell’educazione all'Università di Modena e Reggio Emilia e mi dedico alla progettazione e alla sperimentazione di nuove esperienze di apprendimento, in cui vengano promossi l’immaginazione, la curiosità e il senso del possibile. Sono anche coordinatore accademico del Food innovation program, master di secondo livello dedicato allinnovazione nel settore Food.

Why I'm a Pacoer

Ho cominciato questa avventura e co-fondato Paco Design Collaborative perché è una comunità di persone un po' folli con cui tutti vorrebbero lavorare e con cui condivido la passione per il design e l'educazione.
In Paco, mi dedico allo sviluppo del Design come strumento di apprendimento per i bambini. Sono, infatti, fermamente convinto che il Design sia un potentissimo strumento per aiutare il sistema scolastico globale ad affrontare le sfide del XXI secolo.